“NANDORFEI – I nuovi talenti del circo nel mondo”

Nasce a Peschiera Borromeo (Milano) il Memorial “NANDORFEI – I nuovi talenti del circo nel mondo”, dedicato alle arti circensi, aperto ad artisti under 21 di ogni Paese e di ogni disciplina, che si esibiscono su colonne sonore di musica classica, sia antica che moderna, nell’intento di valorizzare i nuovi talenti emergenti di quest’arte antica, e insieme il patrimonio culturale di musica d’arte di qualità, sia italiana che internazionale.

Il Memorial è dedicato a Nando Orfei nel decennale della scomparsa (1934-2014), giocoliere, clown, acrobata, domatore, musicista e attore che fu da guida per molti giovani ed è annoverato tra gli artisti circensi più importanti del Novecento.

“NANDORFEI – I nuovi talenti del circo nel mondo”

Nasce a Peschiera Borromeo (Milano) il Memorial “NANDORFEI – I nuovi talenti del circo nel mondo”, dedicato alle arti circensi, aperto ad artisti under 21 di ogni Paese e di ogni disciplina, che si esibiscono su colonne sonore di musica classica, sia antica che moderna, nell’intento di valorizzare i nuovi talenti emergenti di quest’arte antica, e insieme il patrimonio culturale di musica d’arte di qualità, sia italiana che internazionale.

Il Memorial è dedicato a Nando Orfei nel decennale della scomparsa (1934-2014), giocoliere, clown, acrobata, domatore, musicista e attore che fu da guida per molti giovani ed è annoverato tra gli artisti circensi più importanti del Novecento.

Memoral NandOrfei

Liana Orfei

Madrina dell’evento, una leggenda del circo italiano

Liana Orfei nasce a San Giovanni in Persiceto (BO) il 6 gennaio 1937. Insieme alla cugina Moira Orfei e alla nipote Ambra Orfei appartiene alla dinastia circense degli Orfei. In teatro ha fatto parte della compagnia di Eduardo De Filippo e di quella di Emma Gramatica.
In campo circense ha fondato con i fratelli Nando e Rinaldo un proprio circo che si distinguerà per produzioni kolossal: Circo a tre piste e Circorama nei tardi anni sessanta; circolo delle “Mille e una notte”, nato da un’idea di Federico Fellini e coreografato da Gino Landi con costumi del Premio Oscar Danilo Donati, e Circo delle amazzoni – o delle sole donne – negli anni settanta.
Al Festivalbar 1969 è stata premiata quale “Volto del juke-box” di quell’anno.
Il 9 luglio 2011, nel corso dell’undicesima edizione del “Grand Prix Corallo Città di Alghero”, ha ricevuto un primo premio alla carriera.
Il 20 maggio 2017, nel corso della seconda edizione di Gardaland Magic Circus, ha ricevuto dalle mani di Arturo Brachetti, un secondo premio alla carriera.

Liana Orfei

Madrina dell’evento, una leggenda del circo italiano

Liana Orfei nasce a San Giovanni in Persiceto (BO) il 6 gennaio 1937. Insieme alla cugina Moira Orfei e alla nipote Ambra Orfei appartiene alla dinastia circense degli Orfei. In teatro ha fatto parte della compagnia di Eduardo De Filippo e di quella di Emma Gramatica.
In campo circense ha fondato con i fratelli Nando e Rinaldo un proprio circo che si distinguerà per produzioni kolossal: Circo a tre piste e Circorama nei tardi anni sessanta; circolo delle “Mille e una notte”, nato da un’idea di Federico Fellini e coreografato da Gino Landi con costumi del Premio Oscar Danilo Donati, e Circo delle amazzoni – o delle sole donne – negli anni settanta.
Al Festivalbar 1969 è stata premiata quale “Volto del juke-box” di quell’anno.
Il 9 luglio 2011, nel corso dell’undicesima edizione del “Grand Prix Corallo Città di Alghero”, ha ricevuto un primo premio alla carriera.
Il 20 maggio 2017, nel corso della seconda edizione di Gardaland Magic Circus, ha ricevuto dalle mani di Arturo Brachetti, un secondo premio alla carriera.